L’allevatore – 2012-09

21 novembre 2012

Fiera di Cremona, tutti pazzi per FDstore

Alla rassegna del bovino da latte lo stand dell’azienda modenese è stato visitato da centinaia di allevatori desiderosi di conoscere le ultime novità in fatto di produzione artigianale di yogurt e dessert

Gli economisti agrari non hanno dubbi: la trasformazione aziendale è una delle strategie più efficaci per valorizzare il latte munto nel proprio allevamento. Una teoria, questa, ampiamente supportata dai fatti, e comprovata anche dall’incredibile via vai di allevatori che nel corso dell’edizione 2012 della fiera del bovino da latte, tenuta recentemente a Cremona, hanno visitato lo stand della FDstore di Spilamberto (Modena).
Perchè se la produzione artigianale di formaggi di qualità promette ritorni interessanti, ciò è ancor più vero per alcuni latticini. Ed FDstore, grazie alla sua gamma completa di materiali e macchinari per la produzione, il confezionamento e la commercializzazione dello yogurt di fattoria e grazie al suo competente staff di consulenti tecnici, è un partner noto ed apprezzato da tutti coloro che già operano in questo settore.
Ma da oggi l’azienda modenese si rivolge anche a quanti volessero giocare la carta della trasformazione aziendale senza partire subito con un oneroso investimento: alla fiera di Cremona è stata infatti presentata la prima “Milk & Cheese” a noleggio. Una proposta ideale, dunque, per chi intenda sondare le opportunità di business offerte dallo yogurt artigianale, cominciando a trasformare in azienda, per qualche mese, piccole quantità di latte.

Yogurt al naturale

Ma tra le novità lanciate a Cremona da FDstore vi è anche “Erbetto”, l’innovativa gamma di contenitori in plastica decorata per il confezionamento di yogurt e dessert. Grazie all’effetto erba ottenuto sulla superficie della confezione per mezzo della stampa ad impressione con colore verde naturale, a norma di legislazione alimentare, di un rigoglioso prato, Erbetto – disponibile nelle versioni da 120, 150, 180, 280, 500 e 1.000 grammi di prodotto – è il contenitore più indicato per chi intenda, attraverso lo yogurt, evocare un nesso con madre Natura e con la genuinità dei sapori di campagna. In alternativa c’è sempre “Mukketto”, che con le sue pezzature nere o rosse permette un richiamo più diretto alle lattifere più amate e conosciute dagli Italiani. Senza naturalmente dimenticare che tanto le confezioni della linea Erbetto quanto quelle della linea Mukketto sono personalizzabili con dati e logo del cliente.

 

di Alessandro Amadei

 

Download articolo “L’allevatore” 09/2012

Catalogato in: FDstore

In alto